Gli Etruschi fra Arno e Appennino (seconda parte)


di Giovanni Caselli

Frammento di tegola etrusca con iscizione rinvenuta nei pressi di Compiobbi

Nel 1968, fui attratto dalla presenza di tracce, a livello del suolo, di un grosso muro, una vera muraglia che correva sulle nude colline che fanno da confine fra i comuni di Bagno a Ripoli e Rignano sull’Arno, subito a nord di San Donato in Collina. Questo crinale, che inizia dall’Arno a Compiobbi, di rimpetto al punto in cui sulla sponda destra del fiume scende una via naturale proveniente da Fiesole, è l’inizio di una lunghissima via naturale che corre sui monti del Chianti proseguendo lungo le colline di Montepulciano e il Monte Cetona per scendere presso il Ponte Gregoriano sul Fiume Paglia dove transita la Via Cassia. Da qui a Roma lo spartiacque è rigorosamente ricalcato dall’antica Cassia romana. Questo Muro, visibile per qualche centinaio di metri, percorreva anche quello che era il confine diocesano fra Fiesole e Firenze e faceva parte di un limes longobardo un avamposto del quale era Montecucco, una collinetta situata a poca distanza dal muro nel territorio di Bagno a Ripoli, abitata sia in epoca etrusca e sede di un castello alto medievale. … Continua

Questa voce è stata pubblicata in History micro-history of Tuscany, Toscana etrusca e romana e contrassegnata con , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...