Gli ambienti e i personaggi di Pinocchio fra Castello, Sesto Fiorentino e Peretola

di Michele Chini

“C’era una volta… Un re! Diranno i miei piccoli lettori…”

Eh, no! C’era una volta un bambino, che non era nato a Collodi, come molti pensano, ma a Firenze, per la precisione in via Taddea n°21, il 26 novembre del 1826 (come ricorda una lapide posta sull’edificio nel 1941), ai tempi in cui, sotto Leopoldo II di Lorena, Firenze era una città più aristocratica che borghese, abitata dai grandi proprietari terrieri del contado circostante, che rivestivano ruoli politici in città, e dal loro stuolo di servitori.

Casa natale di Collodi in via Taddea
Casa natale di Collodi in via Taddea 21

Via Taddea era adiacente al quartiere dei Camaldoli di San Lorenzo, uno tra i più poveri e popolari di Firenze, abbattuto nel 1870 per far posto al Mercato Centrale di Giovanni Mengoni; la stessa via Taddea era una sorta di via dormitorio in cui risiedeva per lo più la servitù dei marchesi Ginori che abitavano nel bel palazzo posto nella via che ancor oggi porta il loro nome.

Non faceva eccezione la famiglia Lorenzini. Il padre Domenico infatti lavorava come cuoco per i Ginori e la madre, Angelina Orzali, figlia del fattore dei marchesi Garzoni Venturi di Collodi, era arrivata a Firenze seguendo la marchesina Marianna Garzoni, che l’aveva scelta come sua sarta e cameriera preferita già prima di sposare il marchese Carlo Ginori. …Continua

Un pensiero su “Luoghi d’ispirazione collodiani tra Firenze e Sesto

  1. Il numero 21 di via Taddea è puramente indicativo. Si sa la via dove nacque Collodi ma non quale casa esatta fosse. Se ne scelse solo una a caso. Paolo Lorenzini fu Ministro o Direttore della fabbrica più che semplice dirigente e villa Gerini non la abitò ma semplicemente cercò di affittarla per metterci i “quadri” della manifattura ma rinunciò per gli ingenti lavori di ristrutturazione necessari. Per il resto bel pezzo anche se credo che il link finale non sia più attivo dopo le ultime elezioni che hanno portato Sesto Fiorentino ad uscire dall’orbita PD.

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...