A Tarquinia il Museo Archeologico Nazionale

di Salvina Pizzuoli

L’ambito urbano, la sua storia, i suoi monumenti, gli antichi reperti, il paesaggio, la cucina ricca dei prodotti locali, il clima, tutto affascina in questo territorio dove natura e creatività si armonizzano continuando una tradizione lontana legata al popolo raffinato e culturalmente avanzato che furono gli Etruschi.

L’antica Tarchuna (o Tarchna), fondata da Tarconte, eroe etrusco fratello o discendente di Tirreno, secondo la leggenda, sorgeva nell’area dell’odierno Piano di Civita, sul cucuzzolo difeso naturalmente da tre lati da scarpate naturali. Non lontana dal mare, intratteneva rapporti commerciali con il mondo greco e orientale al porto di Gravisca. Nel 281 a.C., dopo varie lotte, divenne municipio federato di Roma. L’attuale posizione si lega al periodo delle invasioni barbariche quando decadde; è nel VI secolo che gli abitanti dell’antico centro etrusco si rifugiarono nel vicino castello di Corneto (Castrum Novum, Cornetum) che divenne nel medioevo un centro agricolo e un porto commerciale molto fiorente. La città porta oggi nelle sue torri e nella possente cerchia muraria i segni dello splendore raggiunto. Vista dalla vicina Aurelia, si erge turrita su un colle alla sinistra del torrente Marta e si ravvisano nella sua struttura urbana gli elementi tipici di un agglomerato medievale. … continua a leggere A Tarquinia il Museo Archeologico Nazionale

 

Quattro aree archeologiche dell’antica Etruria

Etruschi e Romani nell’antica Etruria

Cosa, uno scorcio delle mura

 

Cosa, l’area archeologica e il Portus Cusanus

Cosa, area archeologica – galleria foto

 

Luni l’anfiteatro

 

Luni, nell’antica Etruria

Luni tra storia e leggende

I mosaici romani di Luni

 

 

Roselle, resti della citta etrusca, anfiteatro

 

Roselle, l’area archeologica della città etrusco romana

Area archeologica di Roselle – Galleria foto

 

Vulci Museo Archeologico la ricostruzione fotografica della Porta Ovest

 

In giro per il Parco naturalistico-archeologico di Vulci

Galleria immagini: l’area archeologica di Vulci