Storie di esuli: Nostalghia

Andrej Tarkovskij e le bellezze di Toscana

di Federica Zani

Non ne posso più di tutte le vostre bellezze.

Non voglio più sopportarle da solo.

La locandina del film Nostalghia

È una delle battute iniziali di Andrej Gorchakov, il protagonista di Nostalghia, il primo film girato fuori dall’Unione Sovietica dal regista Andrej Tarkovskij. Le riprese si svolsero in Italia nel 1982 dopo lunghe trattative fra la Rai e la Sovinfilm, incoraggiate e facilitate dal poeta Tonino Guerra, amico personale di Tarkovskij e coautore della sceneggiatura. Le autorità sovietiche erano riluttanti a permettergli di lavorare all’estero, perché temevano potesse non tornare più in Russia. Questa non era inizialmente l’intenzione del regista, ma fu in effetti quello che avvenne: partito da Mosca nel marzo del 1982, non avrebbe più rivisto il suo paese.

Anche Nostalghia racconta la storia di un russo all’estero, Gorchakov, uno scrittore, che intraprende un viaggio in Italia sulle tracce di un musicista del XVIII secolo, Sosnovskij, di cui sta scrivendo la biografia.   …   continua a leggere    Storie di esuli: Nostalghia

Porti e approdi della costa Toscana

Salone dei Cinquecento, particolare da Giorgio Vasari, Porto Ercole durante l’assedio del 1555

Gli antichi approdi della costa dell’Etruria

Porto di Motrone di Versilia

Pisa e l’Arno: storia e geografia di un antico sistema portuale

L’antico attracco e la Basilica di San Piero a Grado

Porti e approdi di Toscana: Puntone di Scarlino

Porto d’Alma o porto Civette

I “porti fluviali” di Grosseto

Il porto di Torre Trappola a bocca d’Ombrone

Tagliata Etrusca e Portus Cusanus

Visita al Museo delle navi antiche di Pisa: un entusiasmante viaggio nel passato

 

 

Porti e approdi di Toscana: Puntone di Scarlino

Il Puntone di Scarlino si trova presso la foce del canale detto Fiumara del Puntone, dove è stato costruito recentemente un porto turistico, posta all’estremità di levante del Golfo di Follonica.

Nel canale della Fiumara confluiscono le acque del Canale Allacciante delle Acque Alte (prosecuzione verso il mare del torrente Rigiolato) di alcuni fossi creati per la bonifica della piana di Scarlino e dell’emissario dell’ex cassa di colmata, che raccoglie le acque del fiume Pecora.    …  continua a leggere  Porti e approdi di Toscana: Puntone di Scarlino

Le prime ferrovie in Italia

Salvatore Fergola – inaugurazione della prima linea ferroviaria Napoli-Portici (1840)

180 anni fa, il 3 ottobre 1839 veniva inaugurata dal re Ferdinando di Borbone la ferrovia Napoli-Portici, la prima linea ferroviaria costruita in territorio italiano, nel Regno delle Due Sicilie. Era a doppio binario e aveva la lunghezza di 7,25 chilometri. Il primo convoglio era composto da una locomotiva a vapore di costruzione inglese Longridge, battezzata “Vesuvio”, e da otto vagoni.

5 anni dopo, nel 1844, veniva inaugurata la prima ferrovia in terra di Toscana, la Leopolda che univa Firenze a Livorno.

Vai agli articoli dedicati:

Le prime ferrovie in Toscana: strade ferrate al tempo del Granduca Leopoldo