Proverbi toscani sull’amore


da Giuseppe Giusti

“Una sera a  Firenze- racconta Giuseppe Giusti nella sua raccolta di Proverbi toscani edita da Le Monnier nel lontano 1853-mi trovai al gioco dei Proverbi che si fa mettendosi tutti in un cerchio donne e uomini, e buttandosi uno coll’altro un fazzoletto con la canzoncina Uccellin volò volò, su di me non si posò, si posò sul tale e disse…qui tirano un fazzoletto sulle ginocchia della persona nominata e dicono un proverbio; e bisogna dirlo presto, e che non sia detto avanti da nessuno, altrimenti si mette pegno”

Alla sezione “Amore” annovera tanti proverbi  conosciuti e meno, comunque nuovi nella forma:

Amore è cieco e vede da lontano

Amore di ganza, fuoco di paglia

Amore e gelosia nacquero insieme

Amore e tosse (ovvero Amore, sogno e rogna)non si nascondono

Amore è una pillola inzuccherata

Amore non si trova al mercato

Chi perde la roba perde molto, ma chi perde il cuore perde tutto

Cicisbei e ganzerini fanno vita da facchini

Delle pene d’amore si tribola e non si more

È lieve astuzia ingannar gelosia, che tutto crede quand’è in frenesia

Non v’è sabato senza sole, non v’è donna senza amore, n’è domenica senza sapore

Sdegno d’amante poco dura

Per San Valentino, primavera sta vicino

 

La prossima settimana un nuovo appuntamento: proverbi, racconti o curiosità?

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...